Blog 4415Dic

Costo del personale: lo conosci davvero?


Il costo del personale c’è ed è inevitabile, ma può essere gestito con maggiore consapevolezza e declinato in funzione delle esigenze del modello di business.

Quando vuoi assumere un nuovo dipendente è normale pensare a quanto lo dovrai pagare. Ma il costo del personale è molto più elevato del solo stipendio. E se quest’ultimo è l’unico fattore che pensi di prendere in considerazione nel pianificare il budget per sviluppare un team di collaboratori, allora avrai qualche sgradevole sorpresa.

Quindi, le domande giuste da porti sono: quanto costa un dipendente? Quali sono i fattori che incidono sul costo del personale? Come puoi capire se la tua azienda stia crescendo abbastanza da permetterti di assumere nuovi dipendenti?

Se sai trovare le risposte a queste domande, allora puoi prendere una decisione consapevole e assumere nuovi collaboratori.

Il personale è un investimento per la crescita della tua azienda

I dipendenti sono la risorsa più preziosa per un’azienda. Ma a causa della forte pressione fiscale che grava sullo stipendio lordo, rappresentano anche una serie di voci a bilancio tutt’altro che irrilevanti. Il costo del personale c’è ed è inevitabile, ma può essere gestito con maggiore consapevolezza e declinato in funzione delle esigenze e delle peculiarità del modello di business.

Se vuoi che la tua impresa sia in salute e cresca, è necessario implementare strategie di programmazione e controllo per definire budget adeguati e un monitoraggio costante. Quando questo approccio viene a mancare, la gestione dei costi aziendali è in balia di pure sensazioni, spesso poco attinenti alla realtà, che possono portare ad azioni azzardate.

Oltre a incorrere in criticità che mettono a rischio la continuità d’impresa, quando i costi del personale sono troppo elevati spesso si è costretti a procedere con dei licenziamenti. Ma quella che viene vista come unica strada percorribile per attenuare i costi sul bilancio è, in realtà, un freno per lo sviluppo dell’azienda.

I licenziamenti dovuti al contenimento dei costi creano un pericoloso impoverimento per l’azienda, che si trova priva delle risorse umane necessarie a sostenerne la crescita. La soluzione strategica idonea esiste, ma prima è necessario capire cosa si intende esattamente per costo del personale e quali voci lo compongono.

Cos’è il costo del personale

Il costo del personale non corrisponde solo alla somma delle retribuzioni lorde riportate in busta paga. Dipende anche da altre voci di spesa, come i benefit aziendali corrisposti e i contributi versati dal datore di lavoro.

Dunque, il costo del personale viene suddiviso in due categorie principali:

  • costo diretto del lavoro – include gli stipendi dei dipendenti ed è correlato alla produzione di prodotti o servizi;
  • costo indiretto del lavoro – riguarda tutti gli elementi indispensabili allo svolgimento dell’attività del personale.


Gestire nel modo corretto il costo del personale è imprescindibile per garantire la sostenibilità dell’azienda. Diversamente, i margini di guadagno potrebbero assottigliarsi troppo. Oppure, soddisfazione e motivazione dei lavoratori potrebbero scemare e portare a bassi rendimenti. È un equilibrio delicato.

All’interno del bilancio aziendale, il costo del personale comprende diversi elementi da prendere in considerazione, in particolare:

  • Retribuzione Annuale Lorda (RAL) – è la somma di tutti gli stipendi lordi, comprensiva di tasse e contributi previdenziali a carico del dipendente, quindi è l’importo su cui vengono calcolate le altre componenti del costo di un lavoratore, come TFR e contributi.
  • Contributi previdenziali e assicurativi – sono gli importi necessari a garantire le prestazioni previdenziali (INPS) e l’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali (INAIL).
  • Trattamento di fine rapporto (TFR) – è la somma che spetta di diritto al lavoratore dipendente e l’azienda deve accantonarla ogni anno per poterla corrispondere al termine del rapporto lavorativo.
  • Tredicesima e quattordicesima – sono mensilità aggiuntive che devono essere considerate nel calcolo del costo del personale (la loro presenza varia a seconda dei contratti collettivi di lavoro sottoscritti).
  • Benefit di welfare aziendale – sono costi che non rientrano nella retribuzione diretta, ma devono essere considerati nel calcolo dei costi del personale, qualora siano presenti. Riguardano benefit aziendali come l’assicurazione medica privata, buoni pasto, contributi per i trasporti, incentivi per sport e benessere, ecc.

Risulta palese come un’azienda che desideri mantenersi in attivo e ottimizzare il costo del lavoro debba conoscere ogni dettaglio relativo alle voci di spesa del personale.

Come calcolare il costo del personale

Senza scendere troppo nel dettaglio, il calcolo del costo del personale è la somma dei costi diretti e indiretti sostenuti dall’azienda per avvalersi dell’attività lavorativa dei propri dipendenti.

Dunque, oltre alla Retribuzione Annuale Lorda (RAL), è necessario considerare i contributi, le quote di TFR e tutti gli altri costi e oneri correlati al personale. Ad esempio, spese e compensi relativi a:

  • acquisto di strumentazioni necessarie al lavoro;
  • consulenze delle società di recruiting per le attività di ricerca e selezione del personale;
  • consulenze di professionisti esterni;
  • attività e benefit di welfare aziendale, per garantire il benessere e il miglioramento delle condizioni di lavoro;
  • consulenze o corsi di formazione per i dipendenti;
  • gestione della mensa o acquisto dei buoni pasto;
  • trasferte dei lavoratori, ecc.

Comprendere i costi del personale per gestire la crescita aziendale

Conoscere il costo del personale consente di sapere se e quanto la tua impresa può crescere e permettersi di assumere nuove risorse. Per riuscirci, devi disporre di un sistema di programmazione e controllo efficace, che ti permetta una gestione razionale dell’azienda e di programmare consapevolmente le azioni future.

I nostri consulenti esperti possono mettere a tua disposizione gli strumenti di Business Intelligence necessari a definire una visione chiara dello stato di salute della tua azienda. Se hai la certezza dei costi che stai sostenendo, puoi definire budget adeguati a costruire progetti orientati alla crescita del tuo modello di business. Contattaci senza impegno. Possiamo garantirti un supporto qualificato per definire i costi del personale e mettere in sicurezza la tua azienda monitorandone la crescita con un controllo di gestione efficace.



Pietro Bussinello

Pietro Bussinello

Marketing e Comunicazione

In Gap Studi e Consulenze dal 2017, valorizza la presenza online e sviluppa l’attività professionale.

Scroll to top